11 attrazioni turistiche top-rated a Hammamet

Hammamet ha una posizione meravigliosamente pittoresca, avvolgente attorno ad una baia sulla penisola di Cap Bon . Questo è il resort turistico originale della Tunisia. Le sue spiagge sabbiose e la graziosa e ben conservata medina (la città vecchia) sono i principali punti di interesse, e la città stessa è una dolce introduzione alla cultura e alle tradizioni del Nord Africa. Le visite guidate qui di solito vengono in secondo piano per rilassarsi e godersi il tempo soleggiato infinito, ma se ti ritrovi a prurito per scendere dalla spiaggia, Hammamet è perfettamente posizionato come base per esplorare il resto delle attrazioni turistiche di Cap Bon.

1. Medina

Circondato dalle mura originali del XV secolo, il labirinto di stradine strette e tortuose di Hammamet, all'interno della medina (città vecchia) della città, ospita una ricca architettura tradizionale tunisina ben conservata. Alcuni dei vicoli sono stati coperti, quindi anche nella calura estiva, la medina rimane fresca e ombreggiata - facendo una esplorazione qui una piacevole pausa dal sole rigido. Ci sono un sacco di opportunità per lo shopping, con ricami locali, ceramiche, pelletteria e tappeti tutti in mostra, anche se le merci tendono ad essere costose all'interno dei negozi della medina.

Ubicazione: entrata principale di Avenue Habib Bourguiba

Alloggio: Dove dormire ad Hammamet

2. Centro culturale Hammamet (Villa Sebastian)

Nella zona alberghiera meridionale di Hammamet (oltre l'Hotel Continental), il Centro Culturale è ospitato nella sontuosa Villa Sebastian. George Sebastian, un ricco romeno che fu il primo di molti ricchi europei ad insediarsi ad Hammamet all'inizio del XX secolo, costruì la struttura negli anni '20. I meravigliosi giardini della villa ospitano il Festival internazionale di musica e dramma di Hammamet ogni luglio e agosto, il più grande evento annuale di Hammamet. Se sei in città in questo momento, non mancare.

Se siete venuti a vedere la villa e siete interessati alla storia, andate oltre lungo la costa (tra il Samira Club e l'Hotel Tanfous) per trovare il sito di scavo dell'insediamento romano di Pupput . Le rovine del sito (il primo insediamento di Hammamet) sono sparse, quindi probabilmente sono solo di interesse per il appassionato di storia più entusiasta.

Ubicazione: South Hammamet

3. Grande Moschea

La medina è piena di esempi splendidamente restaurati di architettura tradizionale tunisina, ma due degli edifici più importanti del quartiere sono la Grande Moschea e la Moschea Sidi Abdel Kader, che si uniscono a vicenda. La Grande Moschea fu costruita nel XV secolo e restaurata nel 1972. Il suo minareto rettangolare è un esempio particolarmente raffinato di architettura islamica. La moschea Sidi Abdel Kader fu costruita nel 1798 e ora funziona come una madrasa (scuola islamica). I non musulmani non possono entrare in nessun edificio, ma vale la pena passare ad ammirare le facciate.

Ubicazione: Hammamet Medina

4. Kasbah

La Kasbah del 13 ° secolo di Hammamet non è altrettanto ben conservata o impressionante come la Kasbah di Sousse, ma vale comunque la pena visitarla, soprattutto se stai cercando un lato della storia per completare il tuo tempo in spiaggia. All'interno vi è un interessante museo che spiega la colorata storia della tana dei pirati di Hammamet e successivamente l'occupazione spagnola. Mentre qui, non perdere la scalata fino alla cima dei bastioni per una magnifica vista sulla medina e sul pittoresco porto di pescatori. È un posto fantastico per le foto al tramonto del Mediterraneo.

Indirizzo: Off Avenue Habib Bourguiba

5. Nabeul

Nabeul è la città più grande della penisola di Cap Bon, circondata da una lunga spiaggia sabbiosa che si estende intorno al Golfo di Hammamet. Circondato da terreni agricoli intensamente coltivati, il mercato del venerdì della città è un trambusto di prodotti freschi e di azione locale che i fotografi adoreranno. È anche un centro di produzione artigianale, e gli acquirenti possono raccogliere deliziose ceramiche e stuoie intrecciate localmente. I tessuti sono disponibili qui a prezzi più convenienti rispetto ad Hammamet.

Visitare il Museo Archeologico (Avenue Habib Bourguiba) è un'altra delle cose popolari da fare qui. È un'eccellente introduzione alla storia di Cap Bon, con reperti di reperti punici e romani provenienti da siti di scavi locali (anche se i migliori reperti sono esposti nel Museo del Bardo a Tunisi).

Ubicazione: 10 chilometri a nord di Hammamet

Mappa Nabeul - Attrazioni Vuoi utilizzare questa mappa sul tuo sito web? Copia e incolla il codice qui sotto:

6. Kerkouane

Scoperto solo nel 1952, si pensa che il sito di Kerkouane sia stato colonizzato dai Fenici dal VI secolo aC, molto prima della fondazione di Cartagine. Un villaggio di pescatori e tintori, fu raso al suolo dai Romani durante la Terza Guerra Punica e mai più ricostruito, quindi la struttura originaria della città punica è stata preservata intatta. La città era strutturata a ferro di cavallo e racchiusa da un doppio anello di mura con due porte. Gli scavi hanno rivelato principalmente la rete di strade e le fondamenta degli edifici, con case con pavimenti in marmo che vantano decorazioni a mosaico rosso e bianco (molte delle quali sono state conservate). In molte case, le stanze erano disposte intorno a un cortile centrale con una fontana. Particolarmente degno di nota è che quasi ogni casa aveva il proprio bagno. Ci sono anche canali di drenaggio, che mostrano che la città aveva un sistema di drenaggio altamente sviluppato.

Interessanti sono anche i resti di una fabbrica di tintura, con vasche scavate nella roccia in cui sono stati raccolti i molluschi (murex) usati per fare la tintura viola. I fenici avevano il monopolio della produzione di colorante di murex, che era il colorante più pregiato dei tempi antichi (quasi 5.000 molluschi richiedevano la produzione di un grammo di colorante). Un piccolo museo accanto al sito degli scavi illustra la storia di Kerkouane e il lavoro archeologico che è stato effettuato dal 1966.

Ubicazione: 86 chilometri a nord di Hammamet

7. El Haouaria

All'estremità settentrionale di Cap Bon si trova il villaggio di pescatori di El Haouaria , famoso per le sue opportunità di avvistare i falchi durante la primavera, quando gli uccelli scendono qui come parte della loro migrazione verso l'Europa. Il villaggio ha una lunga tradizione di addestramento dei falchi per cacciare le quaglie. Se visiti a maggio, prova a prendere il loro Falconry Festival, quando puoi assistere alle azioni dei falconieri del villaggio in azione.

A pochi chilometri a nord-est si trovano le grotte romane di El Haouaria, formate dall'estrazione delle rocce costiere di arenaria, prima dai Cartaginesi e poi dai Romani. Si possono vedere alberi lunghi fino a 30 metri.

Ubicazione: 109 chilometri a nord di Hammamet

8. Kelibia

Una delle migliori gite di un giorno da Hammamet per gli appassionati di storia è la piccola città di Kelibia, che è coronata da una fortezza su una falesia di 150 metri che incombe sulla città. Originariamente costruito dai Bizantini, fu ampliato e rafforzato sotto la dinastia Hafsid. Le spesse mura della fortezza sono state ottimamente conservate, e se sali fino ai bastioni, sarai ricompensato con magnifiche viste sul Mediterraneo. In una giornata limpida, puoi scegliere la forma della Sicilia in lontananza.

Ubicazione: 76 chilometri a nord di Hammamet

9. Korbous

Le sorgenti calde di Korbous sono state frequentate fin dai tempi dei romani, quando l'area era conosciuta come Aquae Calidae Carpitanae. Ahmed Bey ha riscoperto le sorgenti nel 1801 e qui ha fondato un complesso termale. Ricco di minerali, si dice che l'acqua aiuti il ​​trattamento delle condizioni della pelle come l'eczema e anche per alleviare il dolore dei reumatismi e dell'artrite. Ci sono altre sorgenti calde da controllare a soli due chilometri a nord di Korbous. Le sorgenti di Hamma el Atrous hanno un ambiente meraviglioso, con piscine che scendono a picco sul mare e temperature fumanti fino a 50 ° C.

Ubicazione: 68 chilometri a nord-ovest di Hammamet

10. Soliman

Questo centro del mercato locale è circondato da terreni agricoli e ha un pittoresco centro storico, dove l'architettura ha un aspetto tipicamente andaluso. La moschea di Malikite del XVII secolo , con le sue tegole semicircolari e la moschea Hanafite, con il suo minareto ottagonale, sono due degli edifici più interessanti da esplorare mentre si attraversano i vicoli della medina. Se sei solo dopo un pomeriggio pigro al sole, la spiaggia di Soliman è una spiaggia sabbiosa molto frequentata.

Ubicazione: 40 chilometri a nord di Hammamet

11. Côte du Soleil

Circa otto chilometri a nord di Soliman, l'autostrada MC128 corre lungo la costa frastagliata di Djebel Bou Korbous, conosciuta come la Côte du Soleil (Sunshine Coast). Questo tratto di 12 chilometri è una delle strade più belle della Tunisia. Sulla destra, le ripide colline si innalzano fino a 419 metri, mentre sul lato sinistro, le scogliere a picco sul mare scendono verso il mare. Ci sono vari punti panoramici lungo la strada, dove puoi accostare e ammirare panorami che si estendono fino ad ovest come Cartagine .

Ubicazione: 48 chilometri a nord di Hammamet